mercoledì 30 maggio 2018

‘L’Europa vuole massacrare l’Italia per annientare Lega e 5 Stelle’. La clamorosa voce svelata da un giornalista



“L’Europa vuole massacrare l’Italia per annientare Lega e 5 Stelle”.



Lo scrive il direttore generale del gruppo Corriere del Ticino Marcello Foa sul proprio blog ospitato su Il Giornale.

Il giornalista sostiene che ormai il “disegno” dell’establishment europeo è chiaro: “impedire ad ogni costo la nascita di un governo formato da Lega e 5 Stelle” attraverso “l’oppressione”.

Foa riepiloga quanto accaduto nelle ultime 48 ore: Mattarella ha bloccato la nascita del governo Conte “ufficialmente – osserva – perché la persona di Savona non è gradita”. Ma la realtà è un’altra ed è stata svelata dall’ex ministro Piercarlo Padoan: “il problema non è Savona, ma le idee di Lega e M5s sull’Europa”,

Tuttavia, prosegue Foa, la scelta del Capo dello Stato sembra “azzardata” in quanto “alle prossime elezioni Salvini e Di Maio potrebbero ottenere ognuno il 30% dei consensi e dunque ripresentarsi al Quirinale molto più forti di oggi”.

L’ex firma del Giornale considera poi “davvero strana” la scelta di Carlo Cottarelli: “perché – si chiede – varare un governo tecnico che non ha una maggioranza? Non sarebbe stato più logico confermare Gentiloni per il disbrigo degli affari correnti?”.

“Ora, invece, – continua – appare tutto terribilmente chiaro e a svelare il gioco è il commissario europeo al Bilancio Oettinger, che, come capita a molti tedeschi di potere, non riesce a trattenere la propria arroganza, e dichiara pubblicamente: ‘I mercati insegneranno agli italiani a votare nel modo giusto’.”

Le parole di Oettinger, secondo Foa, rendono tutto chiaro: “l’establishment europeista ha deciso di spezzare le reni all’Italia, come ha già fatto con la Grecia”.

Come?

Scatenando “una crisi paurosa del debito pubblico italiano, spingendo lo spread a livelli mai visti, provocare il panico, fino al momento in cui l’Italia verrà commissariata”, spiega Foa, che conclude: “Se il piano avrà successo, servirà da monito a tutti i Paesi europei dove i movimenti ‘populisti’ sono in ascesa e comporterà la definitiva sottomissione dei popoli europei alle oligarchie europee”.

3 commenti:

  1. E ALLORA COSA SERVE ANDARE A VOTARE SE TANTO IL BELLO E CATTIVO TEMPO LO FA L'EUROPA.. FINO A CHE PUNTO CONTANO GLI ELETTORI ITALIANI??? SIGNORI QUI SIAMO AD UN BIVIO, O SI VA DI QUI O SI VA DI LA.... ROBA DA MATTI, LO SO IO CHE CI VORREBBE .. MA ORMAI IN QUESTO PAESE è VENUTA MENO ANCHE IL DIRITTO DI OPINIONE...

    RispondiElimina
  2. Beh è tutto stramaledettamente chiaro : è successo con Mattei, con Moro, probabilmente con Hayder( e chissà con quanti altri).L'assunto è : l'europa traballa a causa di una serie di trattati imposti e non votati dai popoli europei, che si stanno rivelando come dittatoriali e micidiali per gli Stati-Nazione aderenti. Dopo la Grecia, la gallina dalle uova d'oro è l'Italia. Se anche noi, come la Gran Bretagna lasciamo il reclusorio EU allora crolla tutto e il "truculento" progetto Nuovo Ordine Mondiale va a farsi friggere : di nuovo padroni a casa nostra ! Ecco perchè il disegno criminoso dei gangster's doveva tenersi nascosto. Ecco perchè chi lo sta minando è nel mirino dei sicari.Adelante Pedro, con juicio !

    RispondiElimina
  3. FACCIAMO VEDERE CHI SIAMO
    BOICOTTATE TUTTI I PRODOTTI EUROPEI TUTTI!!!ANDATE NEGLI ALIMENTARI, NEI MERCATI, DAI CONTADINI, NO A GRANDI DISTRIBUZIONI SVEGLIATEVI ALL'ALBA E FATE NON UN LITRO MA 100 LITRI DI BENZINA PER UNA SOLA VOLTA
    SIAMO ITALIANI DISCENDENTI DELL'IMPERO ROMANO!!!

    RispondiElimina

"I beni di Mafia Capitale per i cittadini senza casa". Capolavoro Raggi, cosi da un calcio nel sedere alla malavita

Roma vara per la prima volta nella sua storia un regolamento per la gestione dei beni confiscati alle mafie. È un momento importan...