domenica 3 giugno 2018

“Mi piange il cuore quando li vedo…” le parole di grande umiltà di Conte ai ragazzi incontrati sotto al palco della Festa del 2 giugno


“Non ho la bacchetta magica, ce la metterò tutta”. Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dalla tribuna autorità, ha salutato i cittadini, che lo hanno acclamato e applaudito per tre quarti d’ora al termine della parata del 2 giugno. “E’ sbagliato rappresentare il paese come un paese di corrotti. Ci sono degli episodi di corruzione cosi’ come ce ne sono anche in altri paesi”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, rivolgendosi alla folla che lo assedia pacificamente sotto il palco d’onore di via dei Fori Imperiali. “Dobbiamo lavorare quotidianamente per tutti gli italiani ma sarebbe sbagliato agire con la logica dell’emergenza, serve l’impegno continuo e programmato”. E’ quanto afferma all’AdnKronos il presidente del Consiglio Giuseppe Conte al termine della sfilata militare ai Fori Imperiali per la ‘Festa della Repubblica’.


Nessun commento:

Posta un commento

"I beni di Mafia Capitale per i cittadini senza casa". Capolavoro Raggi, cosi da un calcio nel sedere alla malavita

Roma vara per la prima volta nella sua storia un regolamento per la gestione dei beni confiscati alle mafie. È un momento importan...