martedì 3 luglio 2018

Ultim'ora - Arriva l'annuncio del M5S: "Adesso faremo una bella legge per la trasparenza sui finanziamenti ai partiti’



Il Movimento 5 Stelle ha intenzione di fare una legge per la trasparenza sui finanziamenti ai partiti.



Lo ha fatto sapere il senatore Gianluigi Paragone in un intervento per Il Blog delle Stelle.

“Non vi farebbe piacere sapere quanti soldi ENI, ENEL, FINMECCANICA o le altre partecipate dallo Stato danno ai politici?,” si è chiesto l’ex conduttore della Gabbia, che ha proseguito:

“No, sapete perché? Perché i politici poi nominano i vertici di queste aziende. E allora siamo sicuri che lo fanno badando più alla competenza, alla professionalità e non magari a precedente relazione, o precedenti intrecci particolari, magari anche legati a quelle dazioni di denaro?”

“Non vi farebbe piacere – ha continuato – sapere quanto, magari grandi aziende che operano nel campo della farmaceutica, del gioco d’azzardo, dell’industria bellica, o anche dell’industria agroalimentare, quanti soldi danno alla politica e ai politici?”

“No, ve lo dico – ha spiegato Paragone – perché secondo me non soltanto ci vuole la massima trasparenza su chi da i soldi, sapendo e conoscendo i nomi con precisione, sapendo che i bilanci devono essere pubblicati, non ci deve essere il minimo di opacità, e questo riguarda le fondazioni politiche, ma riguarda tutte le fondazioni, le fondazioni bancarie, anche le fondazioni attraverso le quali le ONG praticano le loro attività, ok? E tutto il mondo delle fondazioni che va disciplinato con grande chiarezza”.

Secondo l’esponente 5Stelle è necessario mettere un tetto basso a contributi, finanziamenti e donazioni che vengono fatti ai partiti in quanto questi non hanno bisogno di tanti soldi per la propria attività.

Inoltre, ha affermato Paragone, se i cittadini danno troppi soldi ai partiti, può succedere che qualcuno chiede un favore in cambio e “i cittadini non hanno grandi disponibilità, i cittadini si fidano della democrazia”.

“Allora adesso faremo una bella legge, una legge chiara di poche righe, in cui la trasparenza sarà assoluta, sarà totale e in cui qualsiasi opacità verrà spazzata via,” ha concluso.

4 commenti:

  1. Ma allora le bollette sono gonfiate per poi dare i soldi ai partiti? Ditemi che non è vero! !!!

    RispondiElimina
  2. Le tariffe di luce e gas sono care troppe, voci occulte poco leggibili, gonfiate!

    RispondiElimina
  3. Auguro che tutto ciò di possa ritorcere tutto contro negli anni e nei secoli... 😠😠😠

    RispondiElimina

Governo, ecco come superare la Fornero: In pensione con 42 anni di contributi a prescindere dall'età

Che cosa cambierà dall’anno prossimo per i pensionati? Benché non ci sia ancora nulla di ufficiale, dalle indiscrezioni emerse giorno ...